Impianti dentali

Tra i principali servizi odontoiatrici offerti dallo studio della dott.ssa Mila Milia, gli impianti dentali sono tra i più richiesti.
Per la professionalità, la precisione e lo studio accurato con cui ogni singolo caso è trattato, molte persone si rivolgono a noi dopo aver avuto un passaparola e aver visto i risultati da chi già ha applicato l’impianto.
Poniamo un’attenzione particolare affinchè il risultato sia il più naturale possibile.

Il nostro obiettivo è rendere invisibile uno o più impianti artificiali nel sorriso armonioso di chi si rivolge a noi.
Lo studio usa i migliori impianti dentali in commercio e lo progetta per far si che duri il più a lungo possibile, in modo che sia la protesi da realizzare a guidare la fase chirurgica, cercando di assicurare il massimo confort al paziente sia durante sia nel post-intervento.

Come si fa un impianto dentale?

La chirurgia implantare osteo-integrata consiste nell’inserimento di una o più radici artificiali (viti in titanio) nell’osso mandibolare e/o mascellare per ottenere un supporto alla protesi, simulando la radice di uno o più denti; quindi il dente impiantato è come se fosse il sostituto del dente mancante.
L’impianto può essere utilizzabile per protesi fissa cementata o avvitata o per protesi rimovibili.
Quando viene inserito, l’impianto si “incastra” nell’osso; dopo circa 1 mese si inizierà a unire realmente all’osso in cui è stato inserito poiché questo inizierà a crescere tra le spire.
L’impianto in alcuni casi può essere inserito anche subito dopo aver eseguito un’estrazione e “caricato” con una protesi fissa provvisoria il giorno stesso dell’intervento riuscendo sin da subito quindi a migliorare visibilmente l’aspetto estetico del proprio sorriso, grazie a tecniche mini invasive e i sistemi cad/cam di cui ci avvaliamo da anni.
Se, dove occorre ricreare il sorriso, mancassero osso e gengiva e sembrasse impossibile poter mettere gli impianti, potremmo invece con tanta pazienza e dedizione ricreare le varie parti grazie a tecniche alquanto aggiornate e delicate di chirurgia ricostruttiva ossea e muco-gengivale.
Durante il periodo di attecchimento e guarigione che varia dai 3 ai 6 mesi, al paziente verrà inserito un provvisorio fisso estetico, incollato ai denti residui. Il nuovo sorriso prenderà dunque già forma ed estetica; il tutto sfruttando l’impronta ottica e le tecniche digitali, grazie inoltre all’ attiva collaborazione con laboratori e centri di fresaggio all’avanguardia.
Spesso ci si accorge del miglioramento già il giorno dell’intervento ricostruttivo.

I migliori impianti dentali.

Gli impianti dentali possono sostituire uno o più denti, fino all’ intera arcata, ricoprendo tutte le sue funzionalità: dalla masticazione all’estetica. Quest’ultimo aspetto è quello che contraddistingue un bravo dentista estetico.
L’implantologia dentale, grazie al connubio tra tecniche e tecnologia, permette al nostro studio di ottenere ormai dei denti che sono molto simili per caratteristiche e funzionalità ai denti naturali.

Il nostro obiettivo è proprio quello di far ritrovare il sorriso quando sembra ormai impossibile riaverlo, avendo cura che gli osservatori esterni non si rendano conto che il sorriso è stato sostenuto da impianti.

Il tasso di successo riscontrato in questa terapia è molto alto, circa il 99.9%.
Nei fumatori scende ad un 85% di successo in un arco di tempo di 10 anni.

Solo in pochissimi casi limite può verificarsi la perdita dell’impianto per non integrazione od infezione post-operatoria; evenienza comunque rara come detto in precedenza (mediamente 4% nei primi 6 mesi).
Non è descritto in letteratura nessun fenomeno di rigetto.
Di essenziale importanza è il mantenimento di una corretta e costante igiene orale quotidiana e il rispetto dei controlli periodici che verranno di volta in volta programmati, almeno ogni tre mesi in caso di soggetti fumatori e ad alto rischio di perimplantite; sei mesi invece in tutti gli altri casi. Questi costituiscono l’ elemento fondamentale alla riuscita a lungo termine.
La resistenza a lungo termine può essere compromessa in caso di sopraggiunte malocclusioni, in presenza di masticazioni molto forti con problemi di digrignamento o serramento dei denti.

L’impianto non va ad influire sugli altri denti, diversamente dai ponti che prevedono il dover limare i denti pilastro su cui questo andrà realizzato.

Uno degli importantissimi vantaggi nello scegliere il nostro Studio per la realizzazione dell’impianto, è la durata dello stesso: gli impianti durano per tutta la vita e nella maggior parte dei casi sono quindi una soluzione definitiva.
L’implantologia dentale può essere quindi considerata come una soluzione definitiva a molti problemi dei denti.

Fasi impianto dentale.

Quali sono le fasi della procedura chirurgica per l’inserimento di impianti?
L’inserimento chirurgico di questi impianti è rapido e viene effettuato in anestesia locale in pochi minuti; in genere ci avvaliamo della tecnica non sommersa: la gengiva interessata viene anestetizzata e si fa una piccola incisione per separare la gengiva dall’osso. Previa misurazione con calibri e l’inserimento di una dima chirurgica con una punta a ultrasuoni diamantata del piezosurgery, si esegue un piccolo invito mirato nell’osso e si prosegue la sequenza con gli ultrasuoni e le frese previste dal sistema implantare.
L’osso viene idratato durante tutta l’operazione per evitarne il riscaldamento.
L’impianto viene inserito all’ interno dell’alloggio appena creato e viene avvitato con il dispositivo di trasporto. Dopo che il dispositivo viene rimosso, viene avvitata una vite nell’ impianto dentale che aiuterà la gengiva durante la guarigione per prendere la forma desiderata, oppure quando è possibile un provvisorio in PMMa ottenuto con tecniche cad/cam intra-operatorie che a differenza della resina non infiamma i tessuti. Vengono controllati i diversi passaggi con la dima, e si verifica il rispetto dell’asse protesicamente desiderato; si eseguono quindi radiografie di controllo.

Infine verranno applicati dei punti di sutura. Se necessario, vengono corretti i tessuti osseo e gengivale.
I controlli radiografici, con calibri e sonde nonché l’uso di tecniche ultrasoniche ci garantiscono di cautelare le strutture nervose.
Dopo in genere 2 mesi o massimo 3 mesi viene svitata la vite precedentemente inserita, viene presa l’impronta ottica della posizione dell’impianto e dei tessuti vicini e all’ interno della dentatura; quindi si realizza il provvisorio o il definitivo.
Quando occorre ricostruire tanto osso gli impianti vengono sommersi e protetti dalla gengiva. Occorrerà quindi una seconda riapertura ma senza esposizione dell’osso; si scopre solo l’impianto a volte senza che occorra alcuna sutura. Spesso si sfrutta questo passaggio per migliorare ulteriormente l’estetica rosa, cioè quelle parabole gengivali che non sempre si attenzionano ma che per la Dott.ssa Mila fanno la differenza.

Impianto Dentale Dolore

L’intervento per inserire impianti dentali è doloroso?
No, non è affatto doloroso; viene effettuato senza problemi e senza causare particolare dolore a chi ha necessità di sottoporsi a questa operazione.
Gli impianti dentali creati dallo Studio della Dotttoressa Mila Milia non provocano dolori neanche dopo una settimana, dopo un mese o dopo anni, nè alla gengiva, nè alla mandibola, in fase di masticazione o di rilassamento.
Ecco uno dei motivi principali per cui sceglierci.

Vuoi saperne di più? Contattaci subito!